Diamanti


DIAMANTI

La Nostra ditta acquista, oltre ai metalli preziosi, anche diamanti.

Il diamante è il minerale di origine naturale più duro che si conosca, la sua durezza Mohs (scala che valuta la durezza dei materiali)  è pari a 10, ed è fino a 140 volte superiore a quella del corindone, con durezza 9 nella stessa scala. Per la sua valutazione bisogna tener conto di 4 caratteristiche principali e fondamentali, ovvero come dicono gli anglosassoni le 4 C :

  • CUT (Taglio)

  • CLARITY (La Purezza)

  • CARAT (Carati)

  • COLOUR (Colore) 

CUT (Taglio)

Il taglio del diamante è realizzato in modo da massimizzare le qualità della gemma. Risulta essere il criterio determinante e che ha maggiore incidenza sulla sua brillantezza e splendoreIl taglio e la simmetria data andranno a conferire alla gemma la capacità di saper giocare con la luce che la circonda. Le proporzioni delle diverse parti della gemma sono dunque da considerare, che il diamante sia di taglio brillante o di taglio a gradi.

Esempi di taglio :

– DIAMANTE ROTONDO (BRILLANTE)
– DIAMANTE PRINCIPESSA
– DIAMANTE CUORE
– DIAMANTE OVALE
– DIAMANTE SMERALDO
– DIAMANTE PERA

Immagine correlata

CLARITY (Purezza)

La Purezza si determina a seconda del numero di Inclusioni e della loro visibilità, delle loro caratteristiche, dimensioni ed anche il loro dislocamento nella gemma. Il grado di presenza di queste inclusioni può modificare sensibilmente l’aspetto della gemma. Se non vi è alcuna inclusione visibile tramite lente d’ingrandimento 10x, il diamante viene considerato puro (pulito) dal gioielliere. Basandosi su questo, più un diamante è puro (assenza di inclusioni) e più il suo valore sarà elevato. Diversamente, il diamante comporterà inclusioni di variabile rilievo secondo lo schema descritto di seguito.

Differenti gradi di purezza di un diamante

Di seguito, una tabella elenca le SIGLE ed il loro SIGNIFICATO legato alla PUREZZA DELLA GEMMA.

Sigle
Nome intero
Significato
IF
Internally Flawless
Nessun difetto ne inclusioni visibili alla lente 10x
VVS1 VVS2
Very Very Small inclusions
Iclusioni molto molto ridotte, difficilmente identificabili alla lente 10x
VS1 VS2
Very Small inclusions
Inclusioni molto ridotte, difficilmente identificabili alla lente 10x
SI1, SI2, SI3
Small Inclusions
Piccole inclusioni, facilmente identificabili alla lente 10x
I1, I2, I3
Imperfect
Inclusioni evidenti anche a occhio nudo

Risultati immagini per purezza diamante

CARAT (Carati)

 

Il peso è un elemento indispensabile nella valutazione di un diamante. L’unità di misura è il carato (Ct.)Più un diamante è di notevoli dimensioni, più raggiunge un’elevata caratura; di conseguenza il suo valore ne trarrà beneficio.

Immagine correlata

COLOUR (Colore)

In natura esistono diamanti di vari colori. I più diffusi, oggetto di commercio ed investimento, sono quelli che vanno dall’incolore al giallo. Il colore di questi viene valutato in gradi secondo la scala GIA, attualmente la scala di riferimento in tutto il mondo. I gradi sono espressi dalle lettere dell’alfabeto partendo dalla D fino alla lettera Z. Nella scala, D rappresenta il colore migliore (incolore).

Lettere e colori dei diamanti

Qui sotto, una tabella elencante le LETTERE associate ai rispettivi COLORI.

Lettere
Colori
D
Bianco eccezionale +
E
Bianco eccezionale
F
Bianco extra +
G
Bianco extra
H
Bianco
I, J
Bianco leggermente colorito
K, L
Bianco colorito1
da M a  Z
Colorito

Risultati immagini per colorediamante

Acquistiamo solo diamanti di certe carature e ‘blisterati’ o con certificato di autenticità, ovvero con la ‘carta d’identità del diamante rilasciati da Istituti Gemmologici come  IGI, GIA  o HRD .

La valutazioni di queste pietre preziose avviene basandoci sul listino internazionali dei diamanti ovvero il Listino Rapaport Diamond Report.